Search

Content

Il vangelo del coyote (Guanda, 2007)


Due ragazzine della porta accanto, Skoda e Liù, hanno trovato un nuovo modo di sfuggire alla noia. Un gioco crudele e perverso, ispirato da un misterioso film che per loro è diventato un’ossessione. In un altro luogo e in un altro tempo (ma forse non così lontano), un professore di lettere nasconde uno sconvolgente segreto in una cantina dalle pareti rivestite di portauova. 
Due storie parallele scritte da Gianluca Morozzi e disegnate da Michele Petrucci e Giuseppe Camuncoli. Due storie crudeli e piene di ossessioni con un sorprendente finale. 
(128pp b/n)




Numeri (Magic Press, 2003)



Nato dalla collaborazione del comics lab Innocent Victim e Magic Press, Numeri è una storia ambientata nelle dure carceri del Sudafrica e tra le sue pericolose gang.
(64 pp, bicromia)


I giochi della morte (saldaPress, 2001)


Il libro raccoglie una serie di racconti incentrati sul tema delle dicerie riguardanti la morte, scritti in forma di poesia da Mario Corticelli.
(48 pp, bicromia con serigrafia numerata)



Ossidiana (Black 1, Coconino Press, 2000)


Ossidiana è un racconto di 8 pagine, scritto da Matteo Casali e apparso sul primo numero della rivista Black, della neonata Coconino Press nel 2000.
(8 pp, bicromia)

Sali d'argento (Innocent Victim, 2000)


Sali d'argento, secondo libro autoprodotto con Innocent Victim nel 2000. Un noir che omaggia le origini del genere e i fotografi di nera americani. Tradotto in Francia da Vertige Graphic e negli USA da Slave Labor.
(64 pp, bicromia)

Keires (Innocent Victim, 1999)


Keires è il mio romanzo a fumetti d'esordio, un cupo thriller in cui si narra di una serie di delitti rituali che rivelano, ben presto, una realtà fortemente ambigua e soggettiva.
Autoprodotto nel 1999 all'interno del comics lab Innocent Victim. 
Il libro ha avuto un'edizione francese (Vertige Graphic) e una statunitense (Slave Labor).
(96 pp, b/n)

Fumettista e illustratore, vivo nelle Marche con la mia famiglia.

Ho pubblicato i fumetti Keires, Sali d'argento (Innocent Victim), tradotti anche in Francia e negli Usa, Numeri (Magic Press), Metauro, Il brigante Grossi e la sua miserabile banda (Tunué) e A caccia di rane (Topipittori).

Ho disegnato Il vangelo del coyote (Guanda) e la trilogia FactorY (Fernandel), sui testi di Gianluca Morozzi.

Ho scritto e disegnato racconti a fumetti per Il manifesto, Corriere della sera, Coconino Press e Black Velvet.

Ho vinto il premio Nuove Strade (2002) e il premio Attilio Micheluzzi (2009).